Category Archives: Eventi

Proposte Spirituali Teani – 15 Marzo 2019

Salmo 51

Salmo 51_01

Salmo51_01

Salmo 51_02

Salmo51_02

Proposte Spirituali Teani – 15 Febbraio 2019

Struttura del Salterio

Struttura Salterio

Salmo 86

nome Dio

Salmo86

 

Spunti di Riflessione

► Dolore e fatica degli altri da condividere

Siamo disponibili ad essere solidali con gli altri, a farci carico della sofferenza altrui, ad allargare il nostro cuore, 
a condividere il giorno dell’angoscia degli altri?

► L’immagine di Dio

Di fronte alla definizione di Dio: misericordia, grazia, lento all’ira, ricco di amore, di fedeltà e di perdono
Quale Dio cerchiamo? Quale Dio abbiamo trovato? Quale Dio invochiamo?

► Segno di Benevolenza

Cosa chiedo al Signore?
Chiedere un segno di benevolenza quotidiano.
Chiedere la sua presenza, il suo sostegno che ci aiuti ad attraversare la storia da credenti

Proposte Spirituali Teani – 18 Gennaio 2019

Salmo 95

mani terra

Salmo95

Salmo 81

rito palme

Salmo81

 

Domande

► Ci sono delle situazioni in cui ho riconosciuto o riesco a riconoscere le mani di Dio all’opera?

► Riesco ad identificare il mio giorno di Massa e Meriba? Il momento in cui ho resistito maggiormente al Signore?

► Quali passi posso compiere per ascoltare oggi la voce del Signore?

► La nostra pratica religiosa ci aiuta ad ascoltare il Signore e a riconoscerlo oggi presente nella nostra vita?

Ricordiamoci che ognuno è ciò che ascolta

Proposte Spirituali Teani – 14 Dicembre 2018

Salmo 11

passerocomune_s11

Salmo11

oasi-pastore

Salmo 23

Salmo23

tenda-deserto

Domande

► Come scopriamo la presenza del Signore nelle nostre difficoltà?

► Noi nei riguardi di coloro che sono in difficoltà:
che parola diciamo, che stimolo diamo, in che direzione invogliamo gli altri a muoversi?

► Aiutiamo gli altri a trovare fiducia nel Signore?

► Come possiamo camminare da Figli di Dio nel deserto?

Proposte Spirituali Teani – 16 Novembre 2018

Salmo 8

Salmo8

 

Salmo8_img_16112018

Domande

► Il quotidiano mi appare scontato, ripetitivo? Sono capace di stupore? Mi lascio sorprendere dalla realtà che vivo?

► Avverto che ogni persona è oggetto di una cura particolare da parte del Signore?

► A livello personale, percepisco la premura del Signore per me? Sono stato in grado, in alcuni momenti, di riconoscere le piccole luci che il Signore ha acceso nelle mie giornate?

► L’opera delle mani di Dio è affidata anche a me. Come vivo questa responsabilità?

Proposte Spirituali Teani – 19 Ottobre 2018

Salmo 1

Salmo1

Salmo1_img_19102018

Domande

► Avverto l’esigenza di resistere a una certa mentalità «mondana», che rischia di occupare il mio cuore?

► Nel ritmo della mia giornata/settimana, quanto tempo passo in ciò che è dispersione? Dedico un tempo preciso all’ascolto della Parola di Dio?

► Intuisco la bellezza di radicare la mia vita nella Parola del Signore? Quali passi concreti posso fare in questa direzione?

► In base alle risonanze che il Salmo ha suscitato in me, cosa desidero dire al Signore?

 

Fondazione San Giorgio – Proposte 2018/2019

FsG_2018-19_fronte

FsG_2018-19

Proposte di Spiritualità Ignaziana 2018-2019 del CIS Lombardia-Piemonte-Liguria

CIS_2018-19

Depliant corsi di EESS 2018-2019

Aperi…Bibbia al Centro San Giorgio 2017-18

Enigma Storia_2017-18

PIEGHEVOLE_Enigma-Storia_2017-18

Celebrazione degli impegni in CVX – Ad maiorem Dei gloriam

E’ stata molto intensa la partecipazione all’Eucarestia prefestiva di sabato 3 dicembre 2016, festa di San Francesco Saverio, durante la quale alcuni membri della nostra comunità hanno pronunciato l’impegno.

Ma cos’è l’impegno?

Chi appartiene alla CVX vive la propria spiritualità tenendo come punto di riferimento la comunità, essenziale nell’aiutare ciascuno a crescere nella fedeltà alla propria vocazione e missione.

Durante il cammino di formazione, la comunità, appunto, propone ai nuovi membri di discernere in merito alla loro volontà di proseguire il cammino, chiedendo se hanno riconosciuto la CVX come propria vocazione all’interno della Chiesa. Chi dà risposta positiva pronuncia l’impegno temporaneo e dopo alcuni anni, sempre con un discernimento personale e comunitario e non prima di aver vissuto l’esperienza degli Esercizi Spirituali di S. Ignazio, assume limpegno permanente nella comunità.

L’impegno temporaneo esprime il desiderio di vivere il proprio presente secondo lo stile della CVX e di ricercare con determinazione la volontà di Dio, utilizzando gli strumenti ignaziani. Questa decisione non è facile da prendere per tutti, perché ci si preoccupa di non riuscire a restare coerenti. In realtà si tratta solo di un punto di partenza per un cammino nuovo, che va più in profondità nella sequela di Cristo secondo lo stile CVX. La comunità ha il compito di ricordare che si tratta di capire quale risposta desideriamo dare ad un Signore che ci ama e ci chiama così come siamo.

Qualcuno teme di legarsi attraverso l’impegno permanente con un laccio che appesantisce la vita, prendendo una decisione che compromette la propria libertà. È frutto di un cammino rendersi conto che si è liberi nella misura in cui si sa dare alla propria vita l’orientamento che risponde ai desideri più profondi del proprio cuore. “Permanere – diceva Umberto Bovani, ex-presidente della CVX nazionale – significa osare ed andare fino in fondo, non sostare sulla soglia. E’ atto di responsabilità”. E’ come l’atto di fiducia che Maria ci testimonia con il suo “Sì” alla proposta dell’Angelo, diventando per ciascun membro della CVX modello della nostra risposta alla chiamata.

Maria Cristina, Maria Novella, Mario e StefanoE’ alla luce di questo che sabato 3 dicembre 2016, dopo uno specifico percorso di formazione, Maria Cristina, Maria Novella, Mario e Stefano hanno pronunciato il loro impegno temporaneo,

Membri Impegno Permanentementre Miett e Patrizia hanno assunto l’impegno permanente. Con emozione, a stento celata, la coordinatrice ha chiamato a presentarsi alla comunità e alla chiesa locale riunita per la celebrazione eucaristica le persone che avevano manifestato la volontà di impegnarsi. Insieme, prima gli uni, poi le altre hanno pronunciato la formula specifica per ciascun impegno mentre subito dopo gli altri membri presenti della comunità hanno rinnovato il proprio impegno preso anni fa.

Al termine della Messa è stato consegnato a ciascuno un segno:

  • a chi ha preso l’impegno temporaneo una piccola chiave a significare la disponibilità ad aprire senza paura il cuore al Signore;
  • a chi ha preso quello permanente un anello che porta inciso il Padre Nostro per suggerire la fraternità.

Celebranti Impegni - 03dic16La celebrazione è stata presieduta da P.Massimo Tozzo SJ, assistente della CVX di Bergamo; hanno concelebrato Mons.Gianni Carzaniga, parroco di S. Alessandro in Colonna (che dopo la partenza dei Padri Gesuiti conduce la chiesa di S. Giorgio) e Don Tullio.

Il 3 dicembre è la festa di S.Francesco Saverio, uno dei primi compagni di Ignazio di Loyola, annunciatore del Vangelo e modello della missione: il suo scopo era quello di far crescere il nome di Gesù Cristo tra i popoli che non lo conoscevano. Voleva far sì che gli uomini conoscessero il loro Creatore e che il Creatore fosse glorificato dalle Sue creature.

È questo il motivo che ci ha spinti a scegliere questo giorno per la celebrazione degli impegni: che la nostra missione sia realmente un a festa, volta al raggiungimento della Maggior Gloria di Dio Padre (Ad maiorem Dei gloriam).